Fare marketing utilizzando solo Twitter non è fare marketing
Fare marketing

Utilizzare solo Twitter non è fare marketing

Tempo di lettura: 3 minuti
Webinar
In breve
Fare marketing richiede competenze e tempo. Un tweet su Twitter ogni tanto non può essere considerato fare marketing, anzi, non lo è per niente. Twitter in particolare richiede una certa assiduità, non si possono postare tweet a caso senza perseguire il fine ultimo che è quello di creare interesse attorno allo studio legale e al tuo nome dando vita a una conversazione con i follower. Fare marketing, invece, significa includere anche Twitter all’interno di una strategia mirata e finalizzata all’acquisizione clienti.

Ottenere il massimo da ciò che si fa è un ambizione di molti avvocati. Massimo impegno e massimo risultato, peccato però che non sempre va così. Forse ormai ti sei reso conto che la meritocrazia è una bella parola, ma sempre meno utilizzata. Fare l’avvocato non è più così gratificante, non dal punto di vista economico per lo meno. Troppa concorrenza e poca informazione sulla possibilità di fare marketing per lo studio legale, risultato: pochi clienti.

Fare marketing non significa fare qualche tweet

Il problema è che molti avvocati pensano che promuovere lo studio legale significhi essere presenti su qualche social, ma non hanno le idee chiare su come e quanto si debba essere presenti.

SCOPRI IL SISTEMA DI WEB MARKETING PER ACQUISIRE CLIENTI PER IL TUO STUDIO LEGALE ! >>

I più si limitano a fare qualche tweet, se va bene, o ad avere una pagina personale su Facebook, il che non può essere esattamente definito una buona strategia di marketing. Ora, si può fare marketing su Twitter, ma non postando qualche cinguettio ogni tanto.

Una buona strategia di social media marketing si basa soprattutto su azioni ponderate e mirate alla promozione dello studio legale e quindi all’acquisizione di nuovi clienti, questo deve essere l’obiettivo finale.
Marketing per l'avvocato

Puoi usare Twitter, ma non da solo

Twitter è un social particolare che può essere integrato in una strategia di marketing e dare buoni risultati, ma deve essere utilizzato bene e, soprattutto, non da solo. Vediamo.

Con Twitter si possono condividere testo e link, ma anche contenuti visual. Si possono inoltre creare discussioni e si può rispondere alle domande dei follower. I messaggi però devono essere incisivi perché hai a disposizione solamente 280 caratteri, quindi in poche parole bisogna condensare un messaggio efficace e che faccia presa.

Lanciare dei tweet, quindi, non basta.

La forza di questo social è quella di creare quello che viene chiamato engagement, quindi delle conversazioni con i follower che creino interesse attorno al tuo nome e a quello dello studio. Si possono inserire sia immagini che video, ma in questo caso devi sempre tenere presenti i limiti in merito alla pubblicità che impone la tua professione.

Meglio Twitter o Facebook?

E adesso affrontiamo invece un tema molto discusso e non solo dalla categoria degli avvocati, ma da chiunque desideri sfruttare le potenzialità del web per promuoversi. Meglio farsi pubblicità su Twitter o su Facebook?

Ebbene, si tratta di due social molto diversi, ma posso iniziare a dirti che col secondo puoi avviare anche delle campagne a pagamento che, se ben utilizzate, danno buoni risultati. In entrambi i casi, però, è meglio avere dietro i tuoi post un sito web e un blog.

Questo perché il modo migliore di utilizzare i social, tutti intendo, non solo questi, è quello di creare una strategia di social media marketing, non una sola azione fine a se stessa. Se pubblichi un contenuto, che sia un tweet o che sia un post su una pagina Facebook, quello che ottieni è un minimo di interazione. Ma cosa te ne fai?

Qual è lo scopo? L’obiettivo è sempre quello di portare traffico al tuo sito e di costruire un meccanismo che ti porti clienti, come fa cioè il Metodo Vetta Digitale, ti spiego meglio.

Acquisire clienti con un metodo strutturato

I clienti non bussano alla tua porta perché leggono, mentre camminano, la targa del tuo studio. Il passaparola, del resto, non è più efficace come prima se non nei termini del passaparola digitale, quindi quello che si fa sul web.

GUARDA I VIDEO PER CONOSCERE IL METODO VETTA DIGITALE E RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA !>>

Per acquisire clienti ci vogliono delle strategie di marketing efficaci, ma soprattutto ci vuole un vero e proprio metodo taylor made. Facendo questo tipo di riflessione sono riuscito a mettere appunto un metodo per acquisire clienti per lo studio legale.

Il Metodo Vetta Digitale, infatti, non è altro che un insieme di attività di marketing tutte studiate e integrate tra loro per portare clienti agli studi legali. Si tratta di un sistema di acquisizione, una cosa che funziona perché basata su studi e tanti test.

In realtà, almeno a livello teorico, il discorso è molto semplice. Si devono creare contenuti, che siano visivi o testuali, che apportino un reale valore all’utente. Dal primo contatto in poi inizia un processo di preparazione dell’utente all’acquisto.

In questo modo possiamo ottenere risultati molto più generosi rispetto a quelli che si ottengono con azioni singole, come per esempio un cinguettio nel bosco ogni tanto.

Guarda i video per conoscere il metodo e scopri tutte le opportunità che una strategia di marketing davvero efficace ti può dare.

Webinar

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.