Strategie web marketing, pescare uno squalo in uno stagno
STRATEGIE-WEB-MARKETING2

Come pescare gli squali in uno stagno di trote, 3 cose che devi sapere

Tempo di lettura: 4 minuti

ar capire a un avvocato quanto sia importante oggi investire in strategie di web marketing è una vera impresa. Questo dipende un po’ dal fatto che fino a ora in questa professione ha sempre funzionato benissimo il passaparola, un po’ dal fatto che l’avvocato non ha proprio il tempo di stare dietro alle varie tecniche di marketing, tanto meno di quelle sul web, e non è social, non virtualmente almeno. In realtà molti avvocati hanno capito l’importanza che riveste attualmente il web per la loro professione e così si sono adeguati.

Strategie web marketing per gli avvocati

Il problema te lo avranno già sventolato davanti agli occhi più di una volta: siete tanti, il lavoro c’è, ma voi avvocati siete sempre di più e questo porta a dover letteralmente contendersi quasi ciascun cliente. Eppure ci sono tantissime persone che per un motivo o per l’altro hanno bisogno di una consulenza legale. Certo, la crisi ha portato a calmierare notevolmente i prezzi, e poi c’è il discorso del patrocinio gratuito, oggi in netto aumento. Tu però devi metterci del tuo e devi assolutamente spiccare tra i tuoi concorrenti, devi catturare per primo l’attenzione e devi essere non solo molto bravo, ma anche molto empatico, tecnologico e devi infondere fiducia, cosa che per un avvocato è fondamentale.

Quello che però ti serve più di tutto è avere clienti e non li trovi ai lati della strada come le erbe selvatiche.

Se non trovi clienti non guadagni e questo nella tua professione è particolarmente snervante. Non solo per una questione di principio, ma soprattutto perché uno studia tanti anni mosso da ambizioni, sperando di avere un fatturato interessante, e invece si trova ad avere un reddito mediocre, o comunque non soddisfacente e tante cose da pagare, magari anche l’affitto dello studio, le tasse poi non ne parliamo, e alla fine ti viene voglia di aver fatto l’alberghiero e di essere diventato chef che almeno si guadagna bene. Ovviamente non devi cambiare lavoro, devi solo capire come fare per migliorare il tuo business.

Essere al passo coi tempi

La cosa che ti aprirà la via del successo ce l’hai proprio sotto al naso e non lo sai. Si chiama digitalizzazione, o anche tecnologia, o anche avvocato 2.0. Quanto sei tecnologico tu? Quanto sfrutti le possibilità del web? Ah si certo, ti sei fatto fare il sito, peccato che è rimasto li, nel suo spazietto online, impolverato. Quante visite hai avuto? Tua madre, tua moglie, forse uno che ci è arrivato per sbaglio. E come mai? Perché non hai una strategia e allora il sito è poco più che un quadro appeso al muro dello sgabuzzino. Lo vedi solo tu.

Ora puoi davvero sfruttare non solo la tecnologia, ma anche tutte le strategie che il web mette a tua disposizione, ora che anche voi avvocati avete la possibilità di promuovervi, impara a farlo nel modo giusto e a colpire subito nel segno senza fare troppi giri.

Quindi, il sito va bene, ma è come avere la macchina senza la patente se non sai come utilizzarlo. Torniamo all’assunto di prima, quello che ti serve sono i clienti e se non tutti passando vedono la tua vetrina, tu devi esssere Maometto che va dalla montagna, anche perché non hai altra scelta, se tergiversi c’è già un altro avvocato pronto a coprire quello che il tuo settore di specializzazione.

Ora ti spiego tre cose che ti serviranno per pescare squali in uno stagno di trote. Niente paura, non ti porto a pesca per davvero (forse un giorno si potrebbe anche) ma voglio spiegarti come fare a colpire quello che in termini tecnici si chiama target mirato nel mare magnum di quelli che possono essere i tuoi potenziali clienti.

1. Individua il tuo target

Non puoi andare a pesca se non sai quali esche devi portare con te, e le esche non sono tutte uguali. Prima di impostare delle strategie web marketing devi avere ben chiaro quale sia il target che vuoi andare a colpire. Ok, molte persone hanno bisogno di un avvocato, ma se hai una specializzazione, magari preferisci avere clienti che chiedono consulenze per quel tema specifico, magari sei un avvocato divorzista o sei un amministrativo e la cosa migliore è non disperdere le tue energie.

STRATEGIE-WEB-MARKETINGQuesto non significa che se ti bussa allo studio un cliente che ha bisogno di aiuto per una causa di usucapione tu lo debba mandare via, ma dai la priorità a quella che è la tua specializzazione, creati una nicchia dove puoi essere tu l’eccellenza. Inoltre il tuo target possono essere le grosse aziende invece dei privati, e allora devi impostare una strategia completamente diversa.

2. Dialoga col tuo target

Il modo migliore per relazionarti col tuo target è avere una bella pagina social ben profilata. Perché questo è importante? Perché verranno a leggere i tuoi post le persone che sono già interessate al tuo servizio, quindi non dovrai fare troppa fatica a convincerli, ma soprattutto perché potrai rapportarti con loro in modo diretto. Se un utente ti fa una domanda puoi rispondere direttamente, senza filtri. Ovviamente questo ha pro e contro, non deve diventare una pagina per consulenze virtuali, ma un modo per poter conoscere più da vicino quello che fai e come ti muovi.

Per tutto il resto rimanda a un contatto privato con una chiamata all’azione ben studiata.

3. Crea un funnel di vendita del tuo servizio

Qui ci addentriamo in un discorso un po’ più tecnico sule strategie di web marketing, ma te la faccio facile facile. Per catturare i migliori pesci dello stagno che hai scelto per la tua giornata di pesca cosa fai? Intanto per cominciare ti procuri le esche che sai possono piacere loro, quindi se sono squali mettiamo che ti porti dei bei polli. Poi che fai? Usi una buona canna da pesca adatta a quel tipo di pesca, quindi che sia bella robusta, magari con mulinello elettrico a doppia velocità. Infine utilizzi le tecniche di pesca adatte per quel tipo di preda. Sicuramente almeno un pesce te lo porti a casa.

Il funnel funziona allo stesso modo. Immagina un imbuto. All’apice largo hai i tuoi contatti che puoi acquisire in diversi modi. Poi via via l’imbuto va stringendosi fino alla fine, dove trovi i clienti, cioè quei contatti che, stimolati secondo certe tecniche di vendita, sono indotti ad acquistare il tuo servizio, in questo caso a chiedere la tua consulenza. Questo sistema non solo si è dimostrato tra le tecniche di vendita più efficaci, ma anche tra le più remunerative in termine di ritorno dell’investimento.

E tu vuoi aspettare che un altro avvocato approfitti di queste possibilità o vuoi provare a dare una svolta al tuo lavoro?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.