Aumentare i clienti dello studio legale grazie a internet
Aumentare i clienti

Studio legale: aumentare i clienti grazie a internet

Tempo di lettura: 6 minuti
Webinar
In breve
Aumentare i clienti del proprio studio legale è il desiderio di ogni avvocato che desidera avere successo. Oggi però non è facilissimo, occorre trovare nuove strategie rispetto al vecchio passaparola. Una buona opportunità è data dal web, soprattutto da quando anche l’avvocato può sfruttarne abbastanza liberamente le potenzialità. Si tratta quindi di studiare una strategia mirata dove una serie di azioni si coordinano al fine di ottenere nuovi contatti che possano diventare nuovi clienti.

Vedere aumentare i clienti e avere successo è il sogno di tutti i giovani avvocati. Si inizia un percorso di studi, ci si specializza e si sogna un futuro roseo. Non è tutto in discesa. Probabilmente questo era anche il tuo sogno, ma poi, col tempo, hai iniziato a renderti conto che quella dell’avvocato è una professione dove la concorrenza è diventata davvero molto pressante. Al contrario, i guadagni si sono livellati verso il basso, salvo casi isolati di grandi studi legali che lavorano per multinazionali o grosse aziende o per studi legali specializzati che operano in alcune peculiari realtà territoriali. Per tutti gli altri si prospetta un percorso a ostacoli difficile, ma non impossibile.

Come far aumentare i clienti dello studio legale

Il numero degli avvocati è in costante crescita e di conseguenza lo è anche la competitività. Anche per la professione dell’avvocato, quindi, è determinante, come in altri ambiti, riuscire a pianificare una strategia di marketing finalizzata proprio all’acquisizione di clienti. Pubblicità studio legale, pubblicità per avvocati, marketing studio legale, sono solo alcune delle parole chiave che vengono cercate dagli avvocati che vogliono trovare il modo per mettere in evidenza la propria attività e aumentare la propria clientela.

Una volta il canale più efficace era il passaparola, oggi, come molti si sono già resi conto, questo non è più sufficiente. Occorre fare un passo avanti e ingranare una marcia in più rispetto ai propri competitor.

Anche per lo studio legale, quello che può fare davvero la differenza è sfruttare le opportunità che offre il web. Eppure ancora tantissime aziende non lo hanno capito, non parliamo poi degli studi legali dove la convinzione dell’efficacia del passaparola è ancora molto radicata.

Nonostante questo trend, però, ci sono diversi avvocati che hanno già optato per la promozione dello studio legale sul web, virando verso una sempre più forte digitalizzazione della professione.

Oggi sono tante le aziende che offrono servizi digitali per gli studi legali, le cosiddette legal tech. Una start up legale, infatti, è un’azienda che offre servizi quali gestionali, software, archiviazioni in cloud e molto altro, utili per ottimizzare il lavoro degli avvocati. E in un ambito così tecnologico può l’avvocato restare fuori dal web? Chiaramente no. Quindi, il primo passo per rendere il tuo studio competitivo è quello di avere un sito internet.

Un errore che molti commettono, però, è quello di fermarsi al sito web, pensando che possa risolvere l’esigenza di avere nuovi clienti. Non ci stanchiamo mai di dire che il sito web è solo il punto di partenza, che averlo è importante, ma non sufficiente. Per fare quel salto di qualità e riempire l’agenda di appuntamenti ti servono 3 cose fondamentali: un buon sito web, una buona strategia di web marketing e un metodo per convertire in clienti gli utenti che fanno parte del tuo target profilato, quindi che sono interessati ai tuoi servizi.

Avere il sito web è il primo, importante, passo

Come abbiamo detto prima, il sito web è importantissimo. La sua funzione è come quella di un biglietto da visita, solo che non dovrai distribuirlo manualmente a ogni tuo contatto, bensì sarà esattamente come avere una vetrina del tuo studio.

Oggi sempre più utenti cercano una risposta alle loro domande, cercano di risolvere i loro problemi velocemente e lo fanno cercando una soluzione sul web. Nel tuo caso può trattarsi di un utente che è rimasto coinvolto in un sinistro stradale e sta cercando di capire come fare a chiedere il risarcimento dei danni.

Oppure di qualcuno che vuole capire come può fare ricorso per una sanzione che ritiene ingiusta, solo per fare qualche esempio. Quello che importa è che se cerca la soluzione sul web, deve trovare te. Ecco perché avere una bella vetrina che catturi l’attenzione degli utenti è importante.

Quindi, nell’ordine, si deve creare un sito web, e per questo ti consigliamo di rivolgerti a un professionista, prima di tutto perché avrai un lavoro di qualità, in secondo luogo perché non puoi cimentarti in un ambito che ti porterebbe via tempo dal tuo lavoro. Se invece hai già un sito web, fai in modo che sia funzionale, attuale e di impatto.

Chiaramente, per avere un buon sito ti servono ottimi contenuti. Dovranno esserci delle pagine che spiegano chi sei e di cosa si occupa il tuo studio legale, dovranno esserci le pagine dei contatti, così come dovrà esserci una sezione blog. Questa è fondamentale per un buon processo di acquisizione dei clienti.

Nel blog andrai a postare quei contenuti esplicativi che danno una soluzione, o per lo meno aiutano l’utente a trovare una soluzione, ai suoi problemi di natura legale, in questo caso.
Marketing per l'avvocato

Rendi visibile il tuo sito: come generare traffico

Avere un buon sito è il primo passo, ma ora bisogna renderlo visibile. Questo è il secondo step di una buona attività di web marketing. Del resto, se hai una bella vetrina e nessuno ci passa davanti, è inutile: risorse sprecate.

A questo punto però, la fretta di raggiungere l’obiettivo, diventa il tuo peggior nemico. Potresti essere sedotto dall’immediatezza dei risultati che si ottengono con le inserzioni a pagamento, e spendere senza programmare una campagna efficace è come affacciarsi alla finestra e gettare banconote da 100 euro al vento.

Le inserzioni a pagamento su Google certamente ti fanno posizionare alle prime posizioni della pagina dei risultati, ma si tratta di un posizionamento che dura quanto dura il tuo budget. Questo non vuol dire che questo tipo di strategia sia inefficace, semplicemente lo è se sfruttata in questo modo senza cognizione.

Quello che invece serve è il traffico organico, ma per ottenerlo occorre tempo. Gli ingredienti perfetti per generare traffico organico per il sito, quindi per attrare utenti che potrebbero diventare clienti, sono: degli ottimi contenuti e una buona brand reputation, tanto per cominciare, ma soprattutto occorre ottimizzare il sito in ottica SEO.

Con un sito ben ottimizzato ottieni un buon posizionamento organico. Si tratta quindi di equilibrare e dosare le diverse strategie in modo da utilizzarle in sinergia per raggiungere rapidamente risultati duraturi. Impossibile? No, non lo è purché il lavoro venga fatto da dei professionisti del settore.

Insomma, tutto questo basta? Non ancora. Quello che abbiamo detto fino a ora era sufficiente qualche anno fa, oggi bisogna fare ancora qualcosa in più se si vogliono raggiungere obiettivi importanti.

Dagli utenti ai clienti

Il web può essere davvero molto utile nella tua professione. Non se ne ha bene la percezione perché fino a non molto tempo fa vi erano molti paletti per quanto riguarda la possibilità di farsi pubblicità, sia online che offline. Il decoro della professione imponeva rigide regole che però, oggi, sono state modificate, fermo restando che si devono sempre e comunque rispettare i principi di veridicità e decoro.

Quindi, se hai capito come fare per avere un buon sito e iniziare a farti una reputazione online che ti permetta di acquisire utenti, ora devi capire come fare a trasformare gli utenti in clienti.

Anche questo è un passaggio cruciale, anzi, possiamo dire fondamentale oggi come oggi. Prima di spiegarti come fare, però, è importante avere un’idea di quale sia il tuo target, cioè le persone a cui rivolgerti. Più si riesce a profilare il target, più si hanno possibilità di successo. È un lavoro che richiede delle specifiche competenze, non si può improvvisare.

Quando hai un’idea del cliente ideale, si può iniziare a pianificare una strategia.

Una buona strategie non è una sola strategia

Una buona strategia non è una strategia unica, un’unica attività, bensì un insieme di attività scelte ad hoc per ogni singola situazione.

Per esempio, una buona attività che va considerata in una strategia per gli studi legali è quella di costruire una buona brand reputation. Devi far conoscere il tuo studio e il tuo team. Per questo scopo sono funzionali i social, soprattutto Facebook. Qui puoi aprire una pagina dello studio legale, postare secondo un piano editoriale i post del blog, rispondere alle domande degli utenti e creare quello che in gergo tecnico si chiama engagement, più semplicemente un rapporto diretto con i tuoi utenti attraverso la partecipazione alle discussioni sulla tua pagina.

Aumentare i clienti

Un’attività che funziona sempre è quella di proporre delle offerte particolari, o un contenuto di valore. Potrebbe essere una miniguida per richiedere un risarcimento danni, o su come affrontare una separazione spendendo il meno possibile. Si tratta di offrire un contenuto gratuito in cambio del rilascio dei propri dati, in genere si tratta di un indirizzo mail, per lo meno, e un nome.

Occorre quindi un form e una call to action, un invito all’azione. Tutte queste strategie, e molte altre, possono far parte di un sistema automatico finalizzato all’acquisizione di clienti.

Il Metodo Vetta Digitale è un sistema di web marketing creato appositamente sulle specifiche del marketing per avvocati. Grazie al sistema si possono acquisire numerosi lead e guidarli in un processo che li trasforma in clienti.

Questo processo è efficace proprio perché studiato su misura per gli studi legali, quindi con una serie di strategie che vanno a colpire un target altamente profilato. Guarda i video per conoscere il metodo.

Webinar

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.