Sito web avvocati, un'accoppiata che funziona? - Vetta Digitale
Sito web avvocati

Sito web avvocati, un’accoppiata che funziona?

Tempo di lettura: 6 minuti
In breve
Avvocati e sito web sono un’accoppiata che funziona? Certamente sì, purché il sito non sia utilizzato come una mera vetrina. Chiaramente da solo non è più sufficiente per garantire nuovi clienti allo studio, però ti posso spiegare come sfruttarlo al meglio e come avvantaggiarti sui concorrenti grazie all’innovativo ed efficace Metodo Vetta Digitale, buona lettura.

 

Riuscire a emergere oggi è la tua impellenza. Del resto non hai affrontato anni di studio e fatiche per poi gettare la spugna e ripiegare su altro. Però fare l’avvocato nel 2018 è molto difficile per certi versi, o meglio, lo è sotto diversi aspetti. Paradossalmente, accedere all’università è più semplice. Prima, infatti, si potevano iscrivere in Giurisprudenza solo quelle persone che avevano una reale prospettiva di lavoro, quindi i figli degli avvocati, dei notai, dei giudici, o chi, comunque, aveva le possibilità economiche per farlo. Oggi si laureano tutti e molti riescono ad abilitarsi alla professione, e proprio questo porta a una grande competitività. Per emergere molti hanno capito che avvocati e sito web devono andare nella stessa direzione.

Sito web avvocati, la ricetta contro la concorrenza

Un mesetto fa ho avuto uno scambio di idee su Facebook con una vecchia amica d’infanzia. Francesca è un avvocato ed esercita a Roma nello studio legale del marito. Si occupano per lo più di aziende, ma anche di qualche libero professionista.

Francesca ha investito tanto per fare carriera, ma nonostante sia un bravissimo avvocato, non si ritrova ad avere un fatturato di quelli che ti immagini quando inizia a studiare. –Frà – le ho detto – il punto è che le cose sono molto cambiate nella vostra professione, siete davvero tantissimi adesso, quindi i guadagni sono destinati a diminuire o, nella migliore delle ipotesi, a restare stazionari.

Sembra un quadro triste, però è realistico. – Ma tu che ci lavori, noi abbiamo un sito, però non ha dato grandi risultati, come mai?- mi chiede quasi come un paziente infermo chiede la cura miracolosa al medico.

Bella domanda. Le dico che la cosa può dipendere da molti fattori, che bisognerebbe controllare il sito, capire cosa c’è che non va, se è stato ben ottimizzato e soprattutto se sono state fatte tutte le attività che servono per mettersi davvero in gioco in modo concorrenziale.

Avvocati e sito web non sempre è un binomio perfetto

Purtroppo molti professionisti si sono letteralmente lanciati sul web, hanno messo online un sito, poco importa come fosse, e via, adesso sì che siamo competitivi nei mercati. Ma proprio no. Non funziona così. Se c’è qualcuno che ti ha detto che basta un sito online per avere successo e avere clienti, ti ha detto una mezza verità.

Il sito web per gli avvocati è fondamentale, ma senza tutte le azioni di marketing è utile quanto un ascensore quando manca la corrente: devi andare a piedi, e questo significa che dovrai fare molta più fatica per ottenere dei risultati, ci vorrà molto più tempo e, soprattutto, le possibilità di ottenerli sono molto basse.

Il sito web è soltanto l’inizio

Negli ultimi anni c’è stata una sorta di corsa al web un po’ da parte di tutte le aziende. La categoria degli avvocati ci è approdata in un momento successivo, anche perché le restrizioni per farsi pubblicità prima erano davvero severe. Attualmente però anche l’avvocato può promuovere lo studio legale e la sua professione sfruttando diversi canali, purché si mantenga all’interno dei parametri stabiliti dall’etica di categoria, quindi non deve mai denigrare i colleghi e deve sempre pubblicizzarsi in modo veritiero.

In poche parole, non puoi mentire e non puoi parlare male dei colleghi. Detto questo hai moltissime carte da giocare, ma come ti stavo dicendo prima, e come si è resa conto la mia amica Francesca, il sito web non basta più, o meglio, è un primo passo, ma serve dell’altro.

Come deve essere un buon sito professionale

Il sito è quindi la prima pietra che devi mettere in posa per costruire la tua solida struttura di promozione sul web della tua professione. Partendo dal sito web quindi, ti dico subito che il requisito principale è che sia funzionale, deve essere tutto fatto a regola d’arte, per questo è necessario farlo realizzare da chi ha le competenze.

Del resto non ti faresti mai curare una carie dal cugino del tuo amico che di professione fa l’elettrauto. Te lo dico molto chiaramente, per avere un buon sito devi investire, avrai un ritorno in seguito. Purtroppo molti pensano che un sito qualsiasi vada benissimo. Ok, il sito web professionale non deve essere inteso come una mera vetrina, non è un contenitore che ci metti dentro un po’ di cose e speri che qualcuno, passando, rimanga affascinato da ciò che hai esposto.

Il sito web è il primo dei passi che dovrai compiere per emergere tra i tuoi concorrenti. Non c’è una ricetta valida per tutti, ma di norma un buon sito deve avere delle caratteristiche imprescindibili. Una di queste è che sia semplice da navigare, quindi con un menù chiaro e intuitivo. La grafica, diciamocelo, è fondamentale. Un sito con una buona grafica è un negozio con una bella vetrina che ti invoglia a entrare, è come un dolce decorato con cura.

Un’altra caratteristica importantissima è che sia responsive, cioè deve poter essere ben fruibile anche dai dispositivi mobili. Oggi moltissime persone fanno ricerche proprio dagli smartphone o dai tablet, quindi se non copri anche quella fetta di utenti stai perdendo delle grosse opportunità.

L’ottimizzazione del sito non è la conquista della vetta

Non pensare però che questo sia tutto. Se sei sul web e nessuno lo sa tanto vale non esserci e continuare a spargere biglietti da visita in giro.

Il sito deve poter essere trovato e per farlo occorre un lavoro di ottimizzazione SEO, un professionista del settore sa quali strategie utilizzare e come portarlo in prima pagina, posto che anche in questo caso ci sono una serie di strategie finalizzate a ottenere questo risultato e non una ricetta, una linea guida che se la segui ottieni il risultato necessariamente, le variabili sono tante, ma in linea generale, un buon lavoro di web marketing porta al raggiungimento dell’obiettivo.

Essere in prima pagina significa essere facilmente trovato da chi sta cercando la tua consulenza, in questo senso avere un sito web è un binomio azzeccato con la tua professione.

Tuttavia, la sola ottimizzazione SEO oggigiorno non da più i risultati di qualche anno fa, un po’ perché tutti hanno imparato che il posizionamento è importante, e quindi tutti si posizionano, un po’ perché non puoi puntare tutto su un unico cavallo.

Il posizionamento è importante, ma non si può contare solo su quello. Non puoi per tutte le cose che ti ho detto prima, ma non puoi nemmeno essere in balia degli umori di Google e degli altri motori di ricerca. Una cosa che spesso accade, infatti, è che dopo aver faticato tanto per posizionare un sito, Google cambi i suoi algoritmi e non trovi più il sito nella posizione in cui era stato, appunto a fatica, collocato.

Niente di perduto, sia chiaro, si rimedia anche a questa volubilità dei motori di ricerca, tuttavia, meglio avvalersi anche delle altre attività di marketing.

Non solo sito web

Sito web avvocati

Una volta che hai il tuo sito sei pronto a partire, non sei arrivato. Adesso è necessario iniziare delle attività, per esempio sfruttando i social. La presenza sui social per gli avocati è molto importante, avere una pagina dedicata allo studio professionale dove dare ascolto direttamente alla voce degli utenti, o dove rimandare alla lettura di un articolo del blog.

Il blog è uno strumento molto efficace per iniziare a entrare in contatto con gli utenti interessati a una consulenza legale. Puoi scrivere o far scrivere degli articoli che trattino alcune tra le tematiche più cercate, come per esempio come si procede per la richiesta di un risarcimento danni da sinistro stradale, ma puoi anche raccontare alcuni dei casi che hai seguito nel tuo studio. Insomma, le possibilità sono davvero tante.

Altre strategie importanti sono l’utilizzo di promozioni, da mettere in evidenza in modo organico o a pagamento, Facebook Ads è una risorsa importante che può dare risultati interessanti. Anche in questo caso però è necessario farsi dare una mano da chi è del mestiere, anche perché non potresti mai seguire tutto da solo, finiresti per sottrarre tempo al tuo lavoro.

Ma se tutti fanno tutto questo siamo punto e a capo

Quando ho raccontato le cose che ho detto a te alla mia amica Francesca, giustamente, mi ha chiesto: -Ok Eli, ma se tutti fanno tutte queste cose, torniamo tutti allo stesso punto… –

In parte il suo ragionamento è vero, anche se si deve prendere in considerazione che non tutti fanno le stesse cose, le stesse azioni e, soprattutto, non tutti le fanno bene, quindi un minimo di differenza ci sarà sempre. Però è vero, occorre ingranare una marcia in più.

Le ho spiegato allora come funziona il Metodo Vetta Digitale. Si tratta di un metodo testato che ti consente di ricevere nuovi contatti che diventano clienti, in questo modo la tua agenda non sarà più affamata di appuntamenti. Francesca ha trovato questo metodo molto interessante e sta già approfittando di quest’opportunità per il suo studio legale.

Guarda i video per conoscere il metodo e farti anche tu un’idea di come funziona e di quanto possa essere efficace. Francesca ne è entusiasta!

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.