Clienti degli studi legali il passaparola è ancora efficace?
clienti degli studi legali

Il passaparola funziona per i clienti degli studi legali?

Tempo di lettura: 4 minuti
In breve
Il passaparola per i clienti degli studi legali è ancora efficace? Se lo intendiamo come il passaparola tradizionale la risposta è no. Non è più efficace come prima. Questo perché il settore delle professioni legali è cambiato, c’è molta più concorrenza e un semplice consiglio di un amico può non essere più sufficiente per scegliere l’avvocato giusto. Oggi c’è bisogno di trovare nuovi clienti e per farlo è necessario sfruttare tutte le possibilità che il web offre. In conclusione possiamo dire che se il passaparola non è morto, è per lo meno ben diverso da quello che conoscevamo, molto più potente ed efficace.

Il passaparola funziona ancora con i clienti degli studi legali? Già da qualche tempo ci si interroga su quanti benefici sia ancora in grado di apportare questa pratica o se vi siano dei modi più efficaci per farsi pubblicità. Esaminiamo un attimo la situazione.

Prima di dare una risposta, infatti, dobbiamo avere presente come e quanto è cambiato il mondo delle professioni legali. In passato erano soprattutto i figli degli avvocati a rilevare lo studio di famiglia e assieme a esso ne rilevavano anche la buona (o cattiva) reputazione. Se un bravo avvocato, conosciuto, lasciava le redini dello studio al figlio, questi ne ereditava anche il giro di clientela e il buon nome paterno. Oggi le cose sono cambiate.

Clienti degli studi legali, vale ancora il passaparola?

Fino a poco più di un decennio fa gli avvocati erano decisamente meno rispetto a oggi. C’era molta meno competitività e, soprattutto nei piccoli centri, l’avvocato era solo uno, al massimo due o tre. In un piccolo centro ci si conosceva tutti e le qualità e la professionalità di un avvocato erano ben note.

SCOPRI COME PUBBLICIZZARE LO STUDIO LEGALE COL PASSAPAROLA 2.0! >>

Se quindi un cliente andava nello studio legale dell’avvocato X e otteneva un buon risultato, o comunque veniva seguito in modo professionale, era facile che quel cliente raccomandasse i servizi dell’avvocato anche a chi gli chiedeva consiglio su quale legale optare per risolvere un suo problema.

Era tutto abbastanza facile e la gente si fidava ciecamente dei consigli degli amici o dei parenti e della fama di un avvocato.

Oggi le cose sono molto diverse. Gli avvocati sono sempre di più, basti pensare che in media c’è un avvocato ogni 4 mila abitanti, di conseguenza i guadagni di questi professionisti si stanno livellando verso il basso e la concorrenza è sempre più accesa.

In questo scenario il passaparola come noi lo intendevamo fino a qualche tempo fa ha perso decisamente d’efficacia. Attenzione, non ti sto dicendo che non serva più a niente, ma non puoi certo auspicare che il giro di clienti del tuo studio legale si ingrandisca puntando tutto sul passaparola tradizionale.
Marketing per l'avvocato

Il passaparola non è morto, è solo cambiato

Oggigiorno i clienti non si trovano più solo nello stesso paese o nella stessa città, oggi il mondo del web ha aperto le porte a un potenziale bacino di contatti che possono diventare clienti, ed è per questo motivo che il marketing per studi legali è sempre più efficace e specifico.

Ti faccio un esempio chiaro. Se vivi al nord, ma ti viene una gran voglia di pasticciotti leccesi, oggi non devi più aspettare le vacanze estive in Salento, oggi ti basta fare una ricerca sul web e trovare un e-commerce di prodotti tradizionali dove acquistarlo. Effetto della globalizzazione e dello sviluppo tecnologico.

E perché questo ragionamento non dovrebbe essere utile anche per pubblicizzare lo studio legale? Se ti serve un medico che ha un’eccellente fama per la cura di un determinato disturbo ti sposti dalla tua città e dalla tua regione, nonché dall’Italia. Con gli avvocati funziona allo stesso modo, oggi le persone sono libere di trovare il professionista che sentono più competente e vicino alla soluzione del loro problema.

Forse stai iniziando a capire quali prospettive offre il web, e di conseguenza perché non puoi più accontentarti del passaparola di una volta.

Ma dicevamo che il passaparola si è evoluto, è cambiato. Vero, è lo è proprio in funzione dell’avvento del web. Immagina di dover cercare le cure di un medico specializzato in un determinato disturbo e che non c’è nella tua regione. Cosa fai? Fai una ricerca sul web, ma ovviamente non prendi un appuntamento senza prima aver consultato le recensioni che lo riguardano.

SCOPRI COME POSSIAMO AIUTARTI AD ACQUISIRE NUOVI CLIENTI! >>

Funziona proprio come quando devi prenotare in un ristorante, vai su un portale di recensioni e leggi quello che hanno scritto i clienti. Quella è una forma di passaparola. Certo è diversa da quella che conosciamo, ma è comunque il consiglio (se la recensione è positiva) di qualcuno che si è trovato bene con un professionista o in un locale o struttura ricettiva e vuole consigliarla, appunto, anche ad altri utenti.

Dal passaparola al web marketing

Come sicuramente stai già immaginando, però, questo passaparola virtuale non è sufficiente per pubblicizzare studio legale e professionista, nonché garantire un buon giro di clientela al tuo studio, sempre in virtù della grande concorrenza nel settore. Oggi quello che serve all’avvocato è un sistema in grado di generare nuovi contatti e trasformarli in clienti.

Con il Metodo Vetta Digitale ho voluto fare proprio questo, un sistema efficace che genera contatti, i lead, per lo studio legale e che tramite una serie di strategie di marketing trasforma i contatti in clienti.

Ti sembra troppo bello per essere vero? Guarda i video per conoscere il metodo e ti renderai conto fin da subito che si tratta di una strategia pensata specificamente per gli studi legali, in grado di apportare reali benefici, molti di più del vecchio passaparola.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.