Aumentare il fatturato col marketing per avvocati, ecco come
aumentare il-fatturato

Il tuo cliente sa cosa stai facendo?

Tempo di lettura: 4 minuti[vc_row][vc_column][vc_column_text]Tempo di bilanci e tu, come tanti altri tuoi colleghi, stai facendo un calcolo tra fatturato, numero di clienti, crescita del lavoro. Certo, da quando è sopraggiunta la crisi anche gli avvocati non hanno più quei guadagni di una generazione fa, quando appunto, fare l’avvocato, significava avere un lavoro prestigioso di cui andavano fiere le famiglie fino a sette generazioni a seguire. Anche oggi svolgere questa professione è comunque prestigioso, ma quanto a guadagni le cose vanno bene, ma non benissimo. Naturalmente è possibile aumentare il fatturato, si può sempre migliorare, ma devi sapere che la concorrenza è elevata e oggi, per fare carriera, il passaparola non ti basta più.

Aumentare il fatturato nel 2018 è possibile

Siamo partiti col dire che il tuo fatturato non è come quello degli avvocati di 10-15 anni fa, e di questo sei certamente consapevole anche tu. Ma le cause non possono essere tutte ricondotte alla crisi. Questa ha certo giocato un ruolo da protagonista, ma non è la sola. Uno dei motivi principali per cui la professione dell’avvocato non è più ben remunerata come una volta è che il numero degli avvocati è aumentato in una maniera impressionante.

Da una rapida ricerca sul web nella sola città di Milano risultano quasi 900.000 pagine di risultati alla ricerca della parola avvocato a Milano. Immagina quanti avvocati possano esserci in quelle pagine! Questo si traduce con più concorrenza e meno guadagni. A questo punto tu potresti pensare che chi è bravo non ha nulla da temere e lavorerà lo stesso. Bene, c’era un avvocato che lavorava in una grande città. All’epoca era molto conosciuto, per cui non riteneva di aver bisogno di nessun tipo di promozione. “I miei clienti sono la migliore pubblicità” diceva, e in parte aveva ragione.

Tuttavia, vuoi per la crisi, vuoi per l’avvento del web, le cose per quell’avvocato sono decisamente cambiate. Negli ultimi tempi, infatti, hanno aperto diversi studi legali associati esattamente nella sua zona, ma non solo. Avvocati giovani, agguerriti, specializzati, pronti ad afferrare qualsiasi occasione, ma soprattutto tecnologici, hanno contribuito a dimezzare il suo fatturato.

Sì perché oggi la tecnologia aiuta molto, ci serve per essere sempre connessi, per trovare tutto quello che ci serve ovunque e in qualsiasi momento. Per te invece significa che se promuovi sul web il tuo lavoro hai una serie di possibilità in più rispetto a quelle che hai ora, e per capirlo devi porti una sola domanda: i tuoi clienti sanno cosa stai facendo?

I tuoi clienti sanno cosa stai facendo?

No tranquillo, nessuno sta pensando di farsi i fatti tuoi, ovviamente si parla sempre di lavoro. I tuoi clienti sanno cosa stai facendo? O meglio, i tuoi potenziali clienti sanno che esisti? Hai idea di come puoi promuovere la tua attività sul web, per esempio? No? Ok, allora continua nella lettura perché sto per spiegarti un paio di cose che sicuramente ti saranno utili.

Quando decidi di avere un sito web sei sulla buona strada ma ti manca molto per arrivare a ottenere il risultato che vuoi ottenere, cioè lavorare bene e avere un buon numero di clienti che ti faccia aumentare il fatturato e al contempo vuoi mantenere stretti e saldi i rapporti con i tuoi vecchi clienti. Quindi se ti dico “i tuoi clienti sanno cosa stai facendo” stiamo automaticamente includendo entrambe le categorie – anche se in modo diverso – i vecchi e i nuovi clienti.

Partiamo dai vecchi: perché sono importanti lo sai già, non solo perché potrebbero avere ancora bisogno dei tuoi consigli, ma anche perché il loro feedback è importante. La loro testimonianza è importante, ma anche il fatto che possano consigliare il tuo studio a parenti o amici è importante E qui assume un ruolo fondamentale anche il fatto che sappiano quello che fai.

Immagina per esempio se un tuo vecchio cliente potesse leggere sul tuo sito aggiornamenti, eventuali conferenze, corsi, insomma, tutto quello che fai. Potrebbe chiaramente riferirlo alla persona che magari gli ha chiesto se conosce un avvocato. Quella persona quindi che farà? Verrà sul tuo sito a guardare quello che fai e sicuramente si convincerà a chiamarti. Diversamente avresti comunque qualche possibilità di essere contattato, ma molte meno.

Ora parliamo invece dei tuoi nuovi clienti. Grazie all’introduzione dell’articolo 17 del codice deontologico forense oggi anche la tua professione può avvalersi delle forme di pubblicità dentro e fuori dal web, quindi puoi sfruttare diverse strategie di marketing per comunicare ai tuoi potenziali clienti, quindi a chi sta cercando un avvocato, quello che fai, come lo fai, case history di successo. Chi finisce sul tuo sito, o su una tua Landing page, troverà tutta una serie di informazioni che magari stava cercando da tempo e non riusciva a trovare.

In questo modo le possibilità che quel contatto diventi un tuo cliente son tante, ma soprattutto ci sono tante strategie per fare in modo di acquisire sempre nuovi clienti.

Marketing per studi legali, e la concorrenza non è più un problema

Quindi cosa devi fare per fare in modo che il tuo target, cioè i tuoi vecchi e possibili nuovi clienti sappiano cosa stai facendo? Sicuramente è arrivata l’ora di sviluppare un piano marketing che ti renda davvero competitivo mettendo in vetrina quelle che sono le tue potenzialità, le tue specializzazioni, ma anche il tuo modo di lavorare. Insomma, in poche parole devi metterci la faccia.

Ti faccio un esempio banale. Hai presente la pubblicità di alcuni generi alimentari che vengono sponsorizzati direttamente dall’imprenditore? Ecco, a tuo modo puoi fare la stessa cosa, devi farti conoscere da chi ancora non ti conosce e devi far capire subito qual è il messaggio che vuoi far passare su di te e sul tuo studio.

Ovviamente tutto questo non si può fare in due giorni, ma con un professionista che studia nel dettaglio il tuo caso si possono fare alcune previsioni sui vari step e obiettivi da raggiungere. Fondamentale però è non perdere tempo perché, in media, ogni mese circa 500 persone vanno alla ricerca di un avvocato a Milano (per fare un esempio), se tu non ci sei, tu non vieni scelto. Hurry up![/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.